Invocazioni nate dall’ascolto della Parola di Dio in questa VIII Domenica dopo Pentecoste

Exemple

Invocazioni nate dall’ascolto della Parola di Dio in questa VIII Domenica dopo Pentecoste


Preghiamo insieme e diciamo: Tu sei nostra difesa, Signore!

Signore Dio, noi ti lodiamo per il Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti. Ti affidiamo la Chiesa, riunita dal tuo amore: aiutaci togliere ogni scandalo di divisione tra noi e tra le Confessioni cristiane, per poter confessare, con un solo cuore, che tu sei l’unico e vero Dio.
Preghiamo: Tu sei nostra difesa, Signore!

Signore Dio, tu vuoi, nelle comunità che credono in te, una preghiera fatta con mani pure, senza collera e senza polemiche. Ti affidiamo la nostra preghiera comunitaria e quella personale: le nostre menti siano attente solo alla tua Parola in una docilità vera alla tua presenza silenziosa.
Preghiamo: Tu sei nostra difesa, Signore!

Signore Dio, l’apostolo ci invita a supplicare, pregare e ringraziare per tutta l’umanità e per tutti quelli che stanno al potere. Ti affidiamo la nostra città, coloro che ci governano e quanti operano per il nostro bene: liberati da ogni egoismo possiamo sempre operare per la pace, la giustizia e la solidarietà.
Preghiamo: Tu sei nostra difesa, Signore!

Signore Dio, Gesù ci invita a dare Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio. Ti affidiamo gli istinti e gli impulsi che ci chiudono, spesso, nell’egoismo. In ogni nostro operare e agire, risplenda sempre la luce del Battesimo e la nostra docilità alla tua Parola.
Preghiamo: Tu sei nostra difesa, Signore!

Signore Dio, è tua volontà che tutta l’umanità sia salvata e giunga alla conoscenza della verità. Ti affidiamo il cammino di quanti, nel mondo intero, sono missionari del tuo amore. Con cuore semplice e puro, conducano tutti a ritrovare la somiglianza con te, Dio d’amore.
Preghiamo: Tu sei nostra difesa, Signore!

error: Content is protected !!