Invocazioni nate dall’ascolto della Parola di Dio in questa settima Domenica dopo Pentecoste

Exemple

Invocazioni nate dall’ascolto della Parola di Dio in questa settima Domenica dopo Pentecoste



Preghiamo insieme e diciamo: Salvaci, Signore!

Signore Dio, anche se stretta è la porta della salvezza,
tu ci inviti a non perderci d’animo e a porre tutto il nostro sforzo per entrarvi.
Il tuo Spirito sostenga la Chiesa chiamata ad annunciare la tua volontà di salvezza
perché riveli il tuo volto misericordioso che accoglie al di là dei nostri meriti
Preghiamo: Salvaci, Signore!

Signore Dio, l’invito ad entrare per una porta stretta
ci chiede di accettare di essere misurati dai tuoi pensieri e non dai nostri,
accettare che la nostra vita sia guidata dalla tua Parola e non dalle nostre.
Il tuo Spirito ci conceda l’umiltà dell’ascolto
nel desiderio di camminare con tutti anche con quanti sembrano essere da te lontani.
Preghiamo: Salvaci, Signore!

Signore Dio, anche Gesù ha compiuto la scelta della porta stretta:
quella di aprire il regno a tutti senza distinzioni ed esclusioni.
Per questo ha dovuto salire a Gerusalemme e affrontare la morte di croce.
Il tuo Spirito sostenga tutti gli uomini e le donne
che sanno ascoltare le impegnative esigenze del vangelo
e a modellare la vita su quella parola, difficile del entusiasmante.
Preghiamo: Salvaci, Signore!

Signore Dio, tu ci inviti a contemplare i popoli seduti alla mensa del regno,
al di là di ogni appartenenza.
Il tuo Spirito converta il cuore di chi è tentato di dividere e disunire,
di chi non ha fiducia nel dialogo e nella comunicazione.
Ciascuno di noi sappia ricercare vie nuove di collaborazione e comprensione,
che sole arrecano frutti di pace.
Preghiamo: Salvaci, Signore!

error: Content is protected !!