Invocazioni nate dall’ascolto della Parola di Dio in questa sesta Domenica dopo Pentecoste

Exemple

Invocazioni nate dall’ascolto della Parola di Dio in questa sesta Domenica dopo Pentecoste


Preghiamo insieme e diciamo: Guidaci al tuo regno, Signore!

Signore Dio, le beatitudini, proclamate da Gesù,
spalancano alla mente ed al cuore un logica sempre nuova, sempre diversa.
Ti affidiamo la Chiesa in cammino nel mondo:
annunci la novità di chi confida in Dio e non nelle protezioni umane,
testimoni la verità di coloro che pongono in Cristo la loro unica ricchezza.
Preghiamo: Guidaci al tuo regno, Signore!

Signore Dio, le beatitudini di Gesù fanno emergere promesse nuove:
i poveri, gli emarginati, i derelitti possono ritrovare un po’ di speranza.
Ti affidiamo la nostra Comunità parrocchiale:
sappia sempre impegnarsi perché i poveri siano sollevati,
coloro che piangono siano consolati, i disperati siano incoraggiati.
Preghiamo: Guidaci al tuo regno, Signore!

Signore Dio, le beatitudini di Gesù ci aiutano a vincere la tentazione
di considerare solo le persone importanti e potenti.
Ti affidiamo il nostro quotidiano camminare nel mondo:
donaci occhi per scorgere anche quelli che nella società spesso non contano.
Aiutaci a costruire un mondo libero dal mito dell’avere, del produrre, del riuscire.

Preghiamo: Guidaci al tuo regno, Signore!

Signore Dio, le beatitudini di Gesù ci ricordano chi sulla terra continua a piangere,
chi è continuamente violato nella sua dignità umana.
Spesso, davanti a tanto male, ci sentiamo inermi
e abbiamo, come unica forza, la nostra preghiera.
La tua Parola e la tua vita possano risuonare in loro come una nuova promessa.
Preghiamo: Guidaci al tuo regno, Signore!

Signore Dio, le beatitudini di Gesù risuonano come una esigente proposta di vita.
Ti affidiamo l’opera educativa delle nostre famiglie e della nostra catechesi.
Salvaci dall’inganno di dare cose, più che affetto.

Aiutaci ad essere luogo dove ci si educa a dare, più che a ricevere.
Preghiamo: Guidaci al tuo regno, Signore!