17 Gennaio. Sant’Antonio Abate. Preghiera per gli animali

Exemple

17 Gennaio. Sant’Antonio Abate. Preghiera per gli animali


 Signore, che hai detto un giorno:

«La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie».
“E così avvenne:
Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie.
E Dio vide che era cosa buona.”

Siamo consapevoli di aver molto dimenticato di meditare questa tua parola.
Così hanno potuto nascere tante nostre cattive azioni verso le creature, espressione della tua bontà.
Di fronte al disastro che le nostre scelte, incuranti dei gravissimi effetti collaterali di cui sono portatrici, di recente hanno provocato specialmente nel grande continente australiano, vogliamo chiedere perdono a Te che ci hai donato giardini meravigliosi e viventi generosamente numerosi e belli.
Perdono perché siamo stati egoisti e solo preoccupati di produrre denaro dal denaro, senza mettere al primo posto la vita e la creazione tutta.
Perdono perché troppo spesso nel mondo animale aumentiamo le nascite e le chiamiamo “produzione”, per poi annientare quanto è stato generato con estrema violenza e incredibile indifferenza.
Perdono perché abbiamo così tradito il compito di custodi stupiti del giardino.

In questo giorno, memoria del grande Santo Antonio da sempre invocato a tutela degli animali, supplichiamo la sua intercessione perché impariamo a recedere da tutto ciò che produce stragi mortali fra i nostri coabitatori della casa comune.

AMEN


error: Content is protected !!