Ora il libro degli Atti ci narra la conversione di un personaggio di alto rango... È uno straniero, un non ebreo, uno che non appartiene per nascita al popolo di Dio, ma è un ascoltatore di Dio, che aderisce ai precetti, alla fede e al culto di Israele... Scopriamo che era andato, pellegrino, a Gerusalemme per l’adorazione di Dio, e che aveva un rapporto diretto con le Scritture profetiche... Filippo, che sta mitemente obbedendo all’Angelo del Signore...