Consiglio Pastorale. Sintesi delle comunicazioni dei Consiglieri e delle riflessioni comuni

Exemple

Consiglio Pastorale. Sintesi delle comunicazioni dei Consiglieri e delle riflessioni comuni


Lo scorso Mercoledì si è radunato il CPP (Consiglio pastorale della Comunità) per una riflessione su una traccia sul tema della “sinodalità”. Proponiamo ora, all’intera Comunità, una sintesi delle comunicazioni dei Consiglieri e delle riflessioni comuni.

Nel cammino della Comunità pastorale, abbiamo superato il periodo peggiore: quello dell’inizio.

Sembra che, nel passare del tempo, lo sguardo si sia ampliato e la Comunità, pian piano, si è rinsaldata. È necessario, ora, impegnarsi per superare gli inevitabili particolarismi e far partecipi tutti del cammino che alcuni, coraggiosamente, hanno percorso.

Si deve ampliare lo sguardo e mettere impegno nel conoscersi e nel dialogare, riconoscendosi, tutti, partecipi di uno stesso cammino.

Si deve anche ripensare al nostro modo di incontrare le persone.

Per crescere nella comunione fraterna risuona imperioso l’invito a lasciarsi abitare dallo Spirito Santo e dalla sua fantasia: è lui ad aiutarci a trovare, nel contesto in cui viviamo, le persone da affiancare, o da cui lasciarsi affiancare, nel compiere il cammino ecclesiale.

Si tratta, è evidente, di un cammino corresponsabile per creare un’assemblea sinodale che sappia coinvolgere un numero sempre maggiore id persone, un cammino aperto anche alle altre realtà presenti nel nostro territorio.

Per questo ci sentiamo di porci alcune domande:

•   Chi sono le persone che incontriamo nelle celebrazioni della Liturgia?

•   Quali sono le loro necessità, i loro bisogni?

•   Quali fatiche e quali solitudini, a volte, si portano appresso?

•   Quanto è “comunità” il Consiglio Pastorale stesso, prima di poter parlare dell’intera Comunità?

•   Concretamente, cosa vuol dire “vivere il vangelo” in Comunità e nella vita?

Per questo sentiamo di doverci porre alcuni impegni nel futuro:

•   Come possiamo far crescere il dialogo (tra i membri del Consiglio, i membri dei Gruppi parrocchiali, i parrocchiani tutti?)

•   Come possiamo creare occasioni di maggiore conoscenza?

 

 


Sinodo: parola da riscoprire.

È un termine usato per definire adunanze di clero o anche assemblee istituzionali delle chiese; di recente abbiamo assistito all’apertura da parte di Papa Francesco del Sinodo 2021/2023. Si tratta di un momento di enorme importanza per la Chiesa tutta. Non è soltanto un incontro deliberativo di Vescovi riuniti in assemblea; è un invito a tutti i cristiani a impegnarsi a ridisegnare la presenza ecclesiale nel mondo e a ripensare l’annuncio del vangelo alle genti.
“Camminando insieme, e insieme riflettendo sul percorso compiuto, la Chiesa potrà imparare da ciò che andrà sperimentando, quali processi possono aiutarla
a vivere la comunione, a realizzare la partecipazione, ad aprirsi alla missione.”
Anche la nostra Comunità pastorale dunque è interpellata! Sinodo vuol dire “camminare insieme”: ci domanderemo “come” nella riunione del Consiglio pastorale indetta per Mercoledì 24 Novembre alle ore 18,30 in Sala Capitolare  (S. Maria della Passione)