Testimoniare il Dio dell’amore

Exemple

Testimoniare il Dio dell’amore


Gli Evangeli delle Domeniche di Pasqua faticano a lasciare la Cena,
quell’ultima Pasqua celebrata da Gesù con i suoi,
quella Pasqua dove Gesù disse le ultime cose…
Poi ci sarebbe stato lo scandalo della Passione e della Croce,
uno scandalo che continuò nel tempo,
quando, nelle comunità prime comunità cristiane,
c’erano battezzati che, per evitare la persecuzione,
diluivano il messaggio di Gesù trasformandolo in un messaggio vago
che non contrastava con le ideologie dell’Impero romano…

Per questo motivo, Gesù prega il Padre non solo per i discepoli di allora,
ma anche per quelli che, per la loro parola, crederanno in lui…
Gesù conosce, sin d’ora, le difficoltà e le lotte
che i futuri discepoli dovranno sostenere in mezzo al mondo,
per questo insiste sulla promesse di un aiuto potente,
l’azione dello Spirito di verità, del quale essi avranno un pressante bisogno….
Lo Spirito che Gesù ci ha conquistato con la sua morte e risurrezione…
Lo Spirito che renderà capaci di affrontare ogni avversità
per essere coraggiosi testimoni del Vangelo
capaci anche di dare la vita per conservare fedeltà al Signore…
Lo Spirito che noi riceviamo nel battesimo,
per saper annunziare e testimoniare Gesù…
Lo Spirito di Gesù che, per amore dei poveri e degli emarginati,
fu perseguitato, detenuto e condannato a morte
e che, nel dono del suo Spirito, chiede di continuare la sua azione d’amore,
rivelando all’umanità l’amore preferenziale del Padre per i poveri e gli oppressi…
Lo Spirito che irrobustisce e dilata il nostro amore, debole e limitato,
e permette di comprendere cosa significhi, e cosa comporti,
l’appartenere a Gesù e l’essere stati con lui fin dal principio…

L’opera che Gesù attribuisce allo Spirito è quella della testimonianza:
egli darà testimonianza di me…
E lo farà attraverso la parola dei discepoli: anche voi date testimonianza…
Gesù parla di un presente (date) perché non c’è mai un tempo futuro,
la testimonianza non è del futuro: testimoniare è compito sempre al presente…
Ogni giorno si testimonia Gesù, e lo si fa nel vivere in comunione fraterna:
perché la Chiesa, e ogni cristiano, aperti all’amore e capaci di fraternità,
sono testimonianza della paternità di Dio, già manifestata dal Figlio…
Fedeli all’amore, capaci di amare, e di crescere nell’amore,
sapranno riconoscere l’amore e benedire quel Dio che ama ogni amore…

don Enrico