Dio e l’oggi

Exemple

Dio e l’oggi


Gesù è di ritorno da un cammino dalla “Galilea delle genti”,
terra periferica e impura…
È un ritorno ricco di fama diffusa (agli occhi degli umani)
e ricco di potenza dello Spirito (agli occhi del Padre)…
Questa ricchezza lo abilita ad insegnare nelle sinagoghe,
perché Gesù, per iniziare la sua missione,
non sceglie Gerusalemme o il tempio,
ma un’umile sala di riunione e preghiera,
quella in cui, ancora oggi, i credenti di fede ebraica,
si riuniscono per ascoltare le sante Scritture
e offrire il servizio liturgico al Signore dell’universo…
In giorno di sabato, nelle sinagoghe si prega, si legge la Torah, la Legge,
si cantano Salmi e, a commento della Torah, si proclamano i Profeti…
Una liturgia simile, e diversa al contempo, alla nostra domenicale…
Gesù, che non è un sacerdote, ma che, a dodici anni,
è divenuto figlio del comandamento, può leggere pubblicamente le sante Scritture
e commentarle, dall’alto della bimah (pulpito)

Le parole di Gesù, che commentano il testo di Isaia, sono pochissime:
Oggi Dio ha parlato e ha realizzato la sua Parola
È sempre oggi quando un’assemblea proclama la Parola,
o anche quando un solo ascoltatore accoglie la parola di Dio,
è sempre oggi, qui e adesso, dove la parola di Dio ci interpella e si realizza…

Già era stato un oggi, nell’Evangelo raccontato e cantato da Luca…
Era già oggi al momento della rivelazione dagli angeli a Betlemme…
Sarà ancora oggi nella rivelazione della voce dal cielo nel battesimo…
Ed è necessario che Gesù cammini oggi, domani e dopodomani… (cap. 13)
Sempre oggi Gesù entra nella casa di Zaccheo a donar salvezza…(cap. 19)
Sarà in un vicino oggi che Gesù annuncia a Pietro il suo rinnegamento… (cap. 22)
E sulla croce, l’oggi, diventerà salvezza per uno dei malfattori… (cap. 23)

Per Luca, cristiano non della prima ora, e per tutti i suoi,
che forse soffrivano ad ascoltare i racconti di chi aveva conosciuto e visto Gesù,
di chi aveva toccato il Verbo della vita, incarnato nella storia,
è fondamentale forgiare la teologia dell’oggi di Dio
Oggi è sempre l’ora per ascoltare la voce di Dio, per non indurire il cuore…
Oggi si ascolta e si obbedisce alla Parola o la si rigetta…
Oggi è sempre parola che possiamo dire come ascoltatori autentici di Gesù…
Oggi ricomincio, perché la vita cristiana è sempre nuovo inizio…

don Enrico