Tetti da spalancare

Exemple

Tetti da spalancare


Marco, nello scorrere del suo Vangelo,
sta presentando la novità del messaggio di Gesù,
in rapporto alla autorità della legge di Dio…
Così, dopo la pausa di preghiera in un luogo deserto,
e dopo aver camminato per tutta la Galilea,
predicando nelle sinagoghe e cacciando i demòni,
Gesù ritorna a Cafarnao…
Si riunisce molta gente davanti alla porta di casa
e Gesù accoglie tutti e comincia ad insegnare…
Insegnare, parlare di Dio, era ciò che Gesù amava di più…
Giunge un paralitico, portato da quattro persone:
Gesù è la loro unica speranza!
Non potevano fermarsi davanti alla prima difficoltà:
avevano già affrontato la loro parte di fatica
perché è impegnativo trasportare qualcuno su una barella…
Ed ora non sarebbe stata la folla a costituire un ostacolo insormontabile…
Era una casa povera, fatta di fango e con un tetto di foglie intrecciate:
così, decisi a tutto, hanno aperto un varco
– la porta stretta della scorsa domenica? –
e hanno calato il malato dal tetto…

Gesù si è visto davanti quell’uomo,
un infermo legato per sempre al suo lettuccio, perché paralitico,
ed ha ammirato la fede di quelli che l’avevano portato…
Per quella fede Gesù libera subito il paralitico dai suoi peccati,
da quel male nascosto che si portava dentro…
Mentre tutti guardavano le gambe prive di forza,
Gesù guardava il suo cuore e il tarlo che lo divorava,
quel tarlo che, forse, il paralitico stesso ignorava…
E perché non dubitassero del potere di salvare, di liberare da ogni male,
Gesù restituisce anche la possibilità di camminare…
Un uomo, bloccato nel corpo e nello spirito,
può di nuovo riprendere a percorrere le strade degli uomini
e, nello stesso tempo, si incammina nella via di Gesù,
la via della bontà e della giustizia, la via della verità e della vita…

Chi, dal giorno del Battesimo, non ha conosciuto paralisi e incertezze,
che, come al paralitico, rendono incapaci di camminare sulla via dell’Evangelo?
Aiutami, Signore, a scoperchiare i tetti del mio orgoglio autosufficiente,
calami presso di te, guariscimi e ridonami forza ed energia…

don Enrico

error: Content is protected !!