Il Vaticano apre il cantiere “parrocchia” chiamandola a rinnovarsi

Exemple

Il Vaticano apre il cantiere “parrocchia” chiamandola a rinnovarsi


Il nuovo documento della Congregazione per il clero, appena pubblicato, ha per titolo La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa.
La stampa ne ha parlato solo per alcuni aspetti marginali: la questione delle tariffe parrocchiali per i sacramenti e la possibilità data ai laici di conferirne alcuni stante la ormai cronica insufficienza del numero dei preti.

Citiamo il teologo Francesco Cosentino: “Il documento della Congregazione per il clero nasce dall’esigenza di cercare con creatività strade nuove perché il vangelo sia annunciato senza lentezze, come auspicato più volte da papa Francesco, anche attraverso un ripensamento/rinnovamento della forma parrocchiale.
L’Istruzione, perciò, intende offrire «strumenti per una riforma, anche strutturale, orientata a uno stile di comunione e di collaborazione» (La conversione pastorale, n. 2), in linea con quella trasformazione auspicata da papa Francesco in Evangelii gaudium, perché la parrocchia diventi un canale missionario di evangelizzazione e non un apparato che mira all’autopreservazione”.


Chi volesse cimentarsi nella lettura del testo definito in Vaticano nella categoria delle “Istruzioni”, un po’ lungo per la verità, lo può trovare QUI.


L’invito del nostro vescovo Delpini, nella sua lettera di inizio anno pastorale, fa proprio riferimento alla ricerca del dono della sapienza per essere in grado di interpretare il tempo e per offrirgli il vangelo; alle comunità parrocchiali è affidato questo attraente e difficile impegno.

error: Content is protected !!