Difendere i fratelli

Exemple

Difendere i fratelli


Giudei e non giudei, prossimo e non prossimo,
santo e non santo, puro e non puro…
Questo era il vissuto della storia spirituale di Gesù,
nutrito alla rigorosa scuola rabbinica del mondo religioso a cui apparteneva…
Era una logica religiosa prudenziale, germinata in un determinato periodo storico,
dove si voleva preservare, dalle contaminazioni dei pagani,
la pura fede nel Dio dei Padri, salvatore e protettore di Israele…
Ma, sembra voler dire Gesù, tutto ha un termine, o meglio, direbbe lui,
tutto ha un suo compimento:
è finito il tempo di una religione che va difesa,
inizia il tempo nuovo, quella della testimonianza di una religione che difende…

La parola evangelica, che oggi ci viene donata,
riassume tutto quanto è stato detto finora nel Vangelo,
e apra a tutto ciò che si dirà in seguito…
Come salendo una montagna, arrivati in cima, si vede tutto il panorama,
e si spalancano orizzonti nuovi, inattesi e insperati…
Salire, faticosamente, cercando sentieri ed valorizzando le forze,
è già la Parola degli antichi: Amerai il tuo prossimo…
Ed è già un buon impegno amare quanti abbiamo vicino quotidianamente,
amare sempre quelli che amiamo, cercare il loro bene,
donare loro tempo, condividere ansie, gioie e dolori, e farlo sempre!
Forse, giunti sulla cima della montagna dell’amore per il prossimo,
quello vicino e immediato, attendiamo ristoro e applauso,
e, invece, lì, su quella raggiunta cima, già ardua,
viene proposto un passo in avanti…
Gesù propone di diventare perfetti come il Padre celeste è perfetto,
un Padre che non ha nemici, che ha solo figli!

Ecco la religione che non ha più bisogno di difese,
ma che, al contrario, vuole difendere: è la religione del Figlio
che è venuto a portare sulla terra l’amore del Padre per tutti i fratelli…
Chi, in Gesù, conosce il Padre e il suo amore gratuito,
non può non amare il fratello nemico, ossia il nemico che è fratello…
Il Padre, a chie crede in lui, come Gesù ci ha insegnato a fare,
amando il nemico, lo difende dalla vendetta e da ogni attacco:
perché le vendette e gli attacchi sono quelli che nascono dal mio cuore…
All’inizio Caino uccise Abele, non riuscì a difenderlo dalla violenza del suo cuore:
ora tocca al vero cristiano l’impegno di difendere tutti, ma proprio tutti…

don Enrico

error: Content is protected !!