18 Maggio. Ripresa delle celebrazioni. Orari delle messe, disposizioni e modalità di comportamento

Exemple

18 Maggio. Ripresa delle celebrazioni. Orari delle messe, disposizioni e modalità di comportamento


Martedì scorso si è riunita la Diaconia della nostra Comunità pastorale, con la presenza di alcuni altri presbiteri che svolgono il loro ministero fra noi, per affrontare il tema della tanto auspicata ripresa delle celebrazioni nelle nostre chiese; come ormai a tutti è noto, la data stabilita è LUNEDI’ 18 MAGGIO.

Tanti i problemi da affrontare; ci si rende conto della difficoltà che comporterà il doversi adeguare a scelte cui non sì è allenati. Le nostre abitudini verranno alquanto sconvolte e sappiamo bene quanto siamo ad esse legati. Ci sia di conforto la speranza che le condizioni possano presto mutare con il ritorno, il prima possibile, ai ritmi della frequentazione pre-pandemia.
Con la ripresa, il traguardo cui la comunità dei fedeli è chiamata, sarà il ritrovamento e la valorizzazione dell’Eucarestia come assemblea del popolo di Dio che celebra la Pasqua del Signore.
Proprio l’eccezionalità del momento è un richiamo ad accogliere le nuove condizioni celebrative con la gioiosa consapevolezza del ritornare a casa!

Ed ecco, qui di seguito, le indicazioni pratiche che sono state decise.


Nuovi orari delle CELEBRAZIONI

 

I calcoli volumetrici e l’esame delle condizioni di areazione delle chiese hanno permesso di definire così il numero dei possi bili partecipanti ad una assemblea liturgica:

– SANTA MARIA DELLA PASSIONE: circa 170 persone
– SAN PIETRO IN GESSATE: circa 100 persone
– SAN FRANCESCO DI PAOLA: circa 50 persone
– SANTA MARIA DELLA SANITÀ: circa 50 persone
– SAN BABILA: circa 50 persone dove, tuttavia, la volumetria poco sviluppata in altezza sconsiglia di avere più di una celebrazione giornaliera.

 

Valutate anche le disponibilità e le condizioni salute dei sacerdoti, si è deciso, almeno per le prossime due settimane, di seguire questo orario:

 

 

< scarica specchietto orari celebrazioni – ultimo aggiornamento 03.06.2020>

 

Inoltre da Lunedì a Venerdì si celebra in s. Maria della Sanità alle ore 8,15  in rito Ambrosiano, e la Domenica, alle ore 11in rito Maronita.

 


Nuovi orari e modalità per la celebrazione delle CONFESSIONI

 

< scarica specchietto orari confessioni>


Disposizioni per le CELEBRAZIONI e COMPORTAMENTI

 

1. VOLONTARI

Resta necessaria, per ogni celebrazione, la presenza di almeno quattro volontari. [In mancanza dei volontari potrebbe anche essere impossibile la celebrazione, in sicurezza, dell’Eucaristia].

Questi i principali compiti dei volontari:

– Curare l’ingresso in chiesa di una persona per volta e l’igienizzazione delle mani
– Controllare che tutti i fedeli indossino la mascherina.
– Guidare i fedeli ad occupare i posti disponibili, partendo da quelli più vicini all’altare
–  Guidare l’uscita dei fedeli facendo uscire una fila per volta
–  Collaborare alla sanificazione delle panche occupate dai fedeli

2. LITURGIA

Per quanto riguarda la celebrazione della Liturgia:

– Si cercherà di contenere la celebrazione nell’ambito dei 30 minuti circa
– Si proclamerà soltanto la Prima Lettura e il Salmo (omettendo l’Epistola)
– Si eviterà il suono dell’organo e il canto (soltanto l’Alleluia e il Santo)
– Si userà, per la Messa vigiliare (sabato sera), la forma più breve per l’annuncio della Resurrezione del Signore
– Si celebrerà nella Domenica 24 Maggio (giorno di ripresa della Messa festiva) la solennità della Ascensione del Signore.
La Domenica successiva, 31 Maggio, si celebrerà la solennità di Pentecoste.

3. COMUNIONE

Per la distribuzione della Comunione si ricorrerà, oltre all’aiuto dei Ministri straordinari della Comunione, anche all’incarico “ad actum” di alcuni fedeli da parte del Presbitero che presiede la celebrazione.

– Sacerdote e ministri, prima della distribuzione della Comunione, dovranno sanificare le mani ed indossare i guanti monouso.
– La distribuzione della Comunione potrà avvenire solo sulla mano. I fedeli rimarranno alla loro panca e i ministri passeranno per la distribuzione dell’Eucarestia. Ricevuta la particola, il fedele abbasserà la mascherina e si comunicherà in modo così da non farlo di fronte al ministro.


Chi desiderasse delucidazioni ulteriori può scrivere, rispondendo alla mail (area.profeti@tiscali.it), oppure telefonare al n° 3883793272.


 

error: Content is protected !!