Alla fine, segni di speranza

Exemple

Alla fine, segni di speranza


Aveva parlato duramente di Gerusalemme
– la città che non aveva voluto lasciarsi raccogliere sotto le ali del Signore –
ed aveva pronunciato una sanzione terribile: la solitudine, lontani da Dio…
Gesù aveva detto: Ecco, la vostra casa vi sarà lasciata deserta...
Dopo queste parole Gesù compie un gesto provocante:
esce dal tempio – e non vi entrerà più – poi sale, e si siede, al monte degli Ulivi,
il luogo dove si attendeva la venuta del Signore alla fine dei tempi,
e il luogo dove Gesù sarà catturato per finire sulla croce…

Quasi a reagire alle parole di Gesù, e ai suoi gesti colmi di significato,
i discepoli, che sono affascinati dalla bellezza e dalla grandiosità del tempio,
gli mostrano lo splendore della costruzione
dove la gloria di Dio era invisibile, celata dietro il velo del Santuario…
Gesù risponde suggerendo un modo diverso e nuovo di vedere la storia…
Gesù sa bene che, nell’ordine delle cose, tutto è destinato a finire
e la fine del tempio sarà un segno della fine del mondo,
non perché la precede immediatamente, ma solo perché la rappresenta:
un segno che indica come tutto è destinato a essere distrutto…

Ma, quando avverrà, la distruzione del tempio – e la fine del mondo –
non indicheranno l’abbandono del mondo da parte di Dio,
bensì il compimento del suo progetto:
ci sarà un nuovo tempio, cioè un nuovo modo di vivere la fede,
in spirito e verità…

Quindi, il Tempio sarà effettivamente distrutto,
ma ciò sarà il segno e l’evento che diranno la pienezza nel nuovo Tempio,
quel nuovo tempio che è il Signore Gesù stesso:
una distruzione per una edificazione piena…
Non è il ripudio del passato, ma è il suo compimento,
anche se il Vangelo non soddisferà mai il nostro desiderio
di sapere come sarà il futuro…
Il Vangelo è buona notizia che invita ad avere fiducia e non alimenta l’ansia…
Gesù è venuto ad insegnarci che tutto è nelle mani del Padre
e a invitarci a non essere preda degli allarmismi sulla fine del mondo,
per farci vivere il presente come tempo di grazia, vivendo da figli e da fratelli…
Con la croce è già avvenuta la fine del mondo vecchio ed è iniziato quello nuovo
ed è in questo mondo che noi dobbiamo testimoniare la buona notizia:
c’è un amore che supera ogni male ed è un giudizio di misericordia…
La fine non sarà annientamento, ma pienezza di Vangelo nello Spirito Santo…

don Enrico

error: Content is protected !!