Accogliere

Exemple

Accogliere


La Parola che oggi il Signore ci dona
è caratteristica del solo Matteo tra gli evangelisti,
soprattutto per la presenza ripetuta del verbo accogliere
È un verbo prezioso questo accogliere: significa ricevere, ospitare,
condividere le cose che si hanno con chi è accolto…
Questo è difficile, oggi, per tanti, ma Gesù dice una cosa straordinaria:
nella persona accolta si fa presente lui stesso…
L’accolto è Gesù: è lui, con noi, nella nostra casa…

Prima di tutto, Gesù pensa all’accoglienza degli apostoli missionari
– voi, perché è a loro che ha rivolto il lungo discorso sulla missione –
perché le parole che gli apostoli portano
sono l’annuncio dell’inizio del regno dei cieli…
Accogliere loro, e le loro parole, è ricevere, con loro, la ricompensa
che è la partecipazione al “regno”, conoscere il Padre e il Figlio suo Gesù…

Poi Gesù parla dei profeti che sono quei fratelli e quelle sorelle
che ci donano il prezioso dono della loro particolare esperienza di Dio:
l’accoglierli porta con sè la nostra partecipazione a quello stesso dono,
che diventa la capacità di essere, a nostra volta,
sempre nuovi profeti della Parola e dell’Evangelo…

Ancora, Gesù parla di un’altra accoglienza, quella dei giusti:
sono coloro che cercano, prima di tutto, il Regno e la sua giustizia,
uomini e donne testimoni di quella santità autentica
che va al di là di tutte le logiche umane,
l’accoglierli significa far propria la loro ricerca di logiche nuove e ardite,
le logiche del Regno da costruire ogni giorno sull’amore di Dio…

Ma poi Gesù porta avanti il suo pensiero in modo vertiginoso
e ci porta in mezzo a coloro che sembrano non avere doni particolari…
Sono i piccoli: parola da cogliere in tutta l’ampiezza del suo significato…
Piccoli sono bambini, e i poveri, e gli ultimi nella società e nella cultura,
e le persone immerse e avvolte dalle prove della loro vita,
e quelli che, secondo le regole, non hanno diritto e non hanno posto…
Questi piccoli sono talmente preziosi al cuore del Padre
che nessuno perderà la sua ricompensa anche per una piccolissima attenzione
verso questi piccoli prediletti di nostro Padre…
Accogliere questi piccoli significa vivere in pienezza il nostro essere discepoli:
affidarsi a Dio, cercare il regno, lasciare ambizioni e grandezze umane,
perché nella piccolezza il Padre esprime tutto il suo amore, la sua cura per noi…

don Enrico

error: Content is protected !!