L’amore accende la notte

Exemple

L’amore accende la notte


Le parole che l’Evangelo di oggi ci dona,
sono aperte da una strana notazione che la lettura liturgica omette:
Giuda preso il boccone, subito uscì. Ed era notte.
Quando fu uscito, Gesù disse…
Con l’uscire di Giuda per consegnare Gesù, giunge l’ora delle tenebre,
ed è anche la notte della fine delle attività di Gesù…

Tuttavia, l’annotazione Quando fu uscito, e quindi il tradimento di Giuda,
Gesù lo interpreta come principio della glorificazione…
Il Padre e il Figlio si glorificano vicendevolmente nella Pasqua del Figlio,
una Pasqua che illumina il mistero del Padre come Dio Amore,
quell’amore pienamente manifestato nell’obbedienza di Gesù fino alla Croce…
Insieme quella Pasqua illumina il mistero del Figlio di Dio
come Colui che attraverso la sua obbedienza fino alla Croce
si rivela come Colui che è Dio ed è nel seno del Padre…

Per questo Gesù vuole rivelare al mondo fin dove giunge l’amore del Padre
donando un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri,
come io ho amato voi…

In realtà c’è da chiedersi dove stia la novità nel comandamento d’amare,
perché Gesù non lo inventa assolutamente:
il comandamento dell’amore esisteva già nell’insegnamento dei rabbini…
Ciò che lo fa nuovo, è l’amare come lui,
ma non per fare qualcosa alla sua maniera, a sua imitazione,
la novità sta nell’essere pronti a donare la propria vita,
rifiutando ogni potenza, ogni dominazione, ogni violenza;
e, ancor di più, è l’amare davvero come lui,
lasciandosi completamente guidare dallo Spirito…

Soltanto nello Spirito noi possiamo comprendere le parole che seguono:
Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli,
se avete amore gli uni per gli altri…

Dio sa bene che l’amore è difficile; è quasi un miracolo!
Ma se, nelle nostre comunità cristiane, lo imparassimo a vivere in verità,
il mondo giungerebbe a comprendere che lo Spirito di Gesù agisce in noi!
Se Gesù ci amati donando la sua vita per noi,
dobbiamo fare lo stesso anche noi,
non per capacità nostra, ma solo per l’infinito dono dello Spirito di Dio…

don Enrico

error: Content is protected !!