Un volto… un grido… un silenzio… una luce…

Exemple

Un volto… un grido… un silenzio… una luce…


Un Triduo all’insegna della contemplazione:
icone da contemplare, da amare, da custodire nel cuore…

L’icona di un volto: il volto “ospitale” di Gesù che, nel Cenacolo,
lava i piedi ai suoi discepoli e li contempla mentre spezza il pane per loro…
Gente che solo faticosamente comprenderà,
– attraverso ore di smarrimenti e tradimenti, fughe e rinnegamenti –
il significato del perdersi, donando corpo e sangue,
perché tutti possano trovare la tavola imbandita, sempre…
Un volto “ospitale” che non giudica, che non esclude, che condivide
e che ama sino alla fine, il volto ospitale di Gesù!

L’icona di un grido: un grido che nasce da braccia spalancate…
L’Uomo sulla croce è lì, capace di accogliere tutti
– anche il ladrone che arriva all’ultima ora – per donare a tutti una nuova libertà:
liberi dalla vendetta e dalla gelosia, liberi dalla malignità e dalla violenza,
la libertà di un uomo inchiodato, il grido libero di Gesù!

L’icona di un silenzio: il sabato – lo shabbat del riposo antico –
il giorno in cui Dio voleva dilettarsi e gioire con la sua creazione,
il sabato dove il silenzio sgomento dell’uomo che vede la morte di Dio,
si mescola col silenzio del seme che – caduto nella terra –
lentamente muore per far nascere – fatica gioiosa e incomprensibile –
una nuova vita…
Il silenzio di un uomo sepolto per la nascita, il silenzio fruttuoso di Gesù!

L’icona di una luce: luce per occhi che non ce la fanno più a stare nell’oscurità,
che non possono più sopportare il buio pesante che copre ogni cosa
e che, all’improvviso sono quasi accecati da un fuoco,
vittoria sull’angoscia del buio…
Una luce per chi ha smarrito il cammino, per chi ha perso la memoria
e non sa più il senso della propria vita: dove vado? da dove vengo?
dove cammino, sepolto in questa solitudine indifesa?
Luce che accende consolazione e fiducia, luce che apre a parole fraterne…
Luce che fa scoprire acqua zampillante e viva,
acqua di battesimo, nuovamente scoperto e vissuto…
Luce che fa apparire la tavola imbandita,
una tavola apparecchiata per tutti, cena offerta a tutti: per la vita del mondo,
Una luce che guida senza mai accecare, la luce incoraggiante di Gesù!

Icone ormai contemplate e amate: buona Pasqua! Custodiscile nel tuo cuore!

don Enrico

error: Content is protected !!