NOI…

Exemple

NOI…


Estenuante lettura, quella del Vangelo di oggi:
estenuante la polemica, estenuante il martellare delle obiezioni,
estenuante la durezza incontenibile del cuore chiuso in se stesso…
Perfino Gesù sembra indurirsi davanti agli gli uomini della presunzione,
a quelli che sbandierano appartenenze, a chi pronuncia il NOI orgoglioso…

NOI figli, gli altri meticci e bastardi… NOI liberi, gli altri schiavi…
NOI con un Padre legittimo, gli altri figli di prostituzione…
E la parola NOI, vocabolo di profonda unione e comunione,
viene fieramente trasformato in parola che divide,
che fa separazione, che esclude…

Chiesa, Comunità e singoli cristiani hanno sempre da interpellarsi:
nel mondo NOI siamo gente di divisione o gente di riconciliazione?

I NOI di questo brano evangelico, si sentono, inoltre, razza di Abramo…
Ma, forse, non hanno mai cercato di sapere chi sia il loro grande padre:
l’uomo che guardava stelle, nella notte, per sognare con Dio,
l’uomo che parte dietro una parola, per seguire solo le vie di Dio….
Abramo è terra in movimento, è scoperta di nuovi orizzonti,
è fede in un Dio che non ha mai finito di mostrarti cose nuove…
è coraggio di lasciare la terra, anche un figlio, per ritrovare nel mistero di Dio…

Razza di Abramo sono, allora, uomini e donne che sanno cogliere le voci,
nelle notti colme di stelle o sulla riva del mare:
uomini e donne dell’ascolto, non dei discorsi,
donne e uomini del cammino, non dello stanziamento…
Uomini e donne protesi verso un futuro sempre presente: la verità vi farà liberi…
Prezioso verbo al futuro, quello che usa Gesù:
perché anche domani correrò il pericolo di essere schiavo,
schiavo del pregiudizio, di parole che rimangono parole,
di una legge che soffoca lo spirito…

Ma, nel Vangelo di Gesù, c’è la forza per immergersi, ogni giorno,
in una splendida libertà che, finalmente, ti farà libero per un nuovo futuro:
dove potrai respirare libertà dentro di te, una libertà sempre nuova:
la libertà dalle convenzioni, dalle mode, dalle opinioni…

Libertà anche dal NOI soffocante del gruppo ristretto, orgoglioso e stupido
per immergersi nel NOI meraviglioso di un’umanità sofferente e affaticata,
ma instancabilmente protesa verso il dono di un’autentica libertà…

don Enrico

error: Content is protected !!