Giuseppe

Exemple

Giuseppe


Il Signore protegge e guida la vita di questa piccola famiglia,
lo fa attraverso le apparizioni dell’Angelo a Giuseppe,
mentre il vangelo di Luca ci ha abituato ad avere come protagonista Maria…

È davvero bello contemplare la figura di Giuseppe:
l’uomo che ha visto sconvolti i suoi progetti di vita,
e di famiglia, e di amore,
obbedisce in modo fedelissimo all’angelo del Signore…
Parte subito appena si desta dal sonno,
e non c’è l’elemento dell’urgenza per un pericolo imminente,
come era stata la partenza notturna da Betlemme…

Se confrontiamo le parole dell’angelo e l’azione di Giuseppe,
ci accorgiamo di una piccola ma importante differenza:
le parole dell’angelo a Giuseppe (va’ nella terra d’Israele)
e l’azione di Giuseppe (entrò nella terra d’Israele);
l’angelo dice di “andare”, Giuseppe fa sì che Gesù possa “entrare”…

Il percorso di Giuseppe è molto significativo:
è il compimento del primo viaggio di “entrata” nella terra promessa,
come il popolo faceva il suo ingresso nella terra promessa,
guidato dal messaggero di Dio…
Ed è anche compimento del ritorno dall’esilio di Babilonia:
quando il popolo che era uscito nel pianto,
ritorna nell’allegrezza, ubriaco di gioia…
Giuseppe ha il compito di introdurre il Figlio di Dio nella Terra di Israele
realizzando il compiersi del giudizio di salvezza di Dio sulla storia!

Sembra quasi l’anticiparsi del libro dell’Apocalisse
– e delle profezie di Isaia e dei Salmi –
quando tutti il popoli saliranno a Gerusalemme!

Appena entrati non scelgono un ritorno trionfale,
ma si ritirano a Nazaret, dove tutto si svolge con umiltà e piccolezza…

L’obbedienza di Giuseppe non è meccanica e formale ma viva e profonda:
Giuseppe ha notizia del successore di Erode
e nonostante l’angelo gli avesse detto
che tutti quelli che insidiavano il bambino erano morti, lui ha paura!
Una paura umana, cui subito risponde il Signore indirizzandolo alla Galilea!
E il Figlio di Dio cresce nella terra delle Genti, terra di confine e di meticciato,
dove la Paola incarnata imparerà a conoscere l’umanità ferita e la salverà…

don Enrico

error: Content is protected !!