Un’icona di povertà

Un’icona di povertà


Tutte le Chiese – orientali e occidentali – leggono, in questi giorni,
il testo evangelico dell’annuncio a Maria;
lo leggono cercando di comprenderne il mistero profondo,
al di là di ogni speculazione, teologica o spirituale,
che, troppo spesso, ci ha portato ad imboccare strade differenti
e ci ha condotto a divisioni ancora dolorose e incomprensibili…

In realtà per leggere, o per proclamare, queste parole evangeliche
si dovrebbe, innanzitutto, chiedere una profonda purificazione del cuore:
Il tuo Spirito, Signore, purifichi il mio cuore e la mia mente,
perché io possa leggere la tua Parola nella vera libertà di un figlio,
che attende la Parola luminosa del suo Dio, che è padre e madre…

Potremmo, così, scoprire che siamo davanti all’icona dell’annuncio evangelico,
al modello di ogni inizio della fede…

Dio irrompe attraverso il suo Angelo nella vita dell’umanità,
rappresentata dalla giovane donna di Nazaret,
e le porta il lieto annuncio della comunione sponsale con Dio
e della fecondità straordinaria di queste nozze:
la nascita del Figlio di Dio, Dio e Uomo…

Questo è il mistero profondo del dono della fede in ogni persona:
quello che Maria di Nazaret vive, in assoluta pienezza,
rivela il miracolo della Parola e della Fede,
come si attua in ogni persona visitata e salvata dal Signore!

Anche Giuseppe è importantissimo in questa vicenda:
appartenendo alla stirpe di Davide,
sarà la via per la quale in Gesù si riconoscerà il Figlio di Davide…

Rallegrati, tu pienamente gratificata:
il dono di Dio, la salvezza, non può essere che pienezza di gratuità…

Maria non chiede garanzie per credere,
anzi, accentua la paradossalità della situazione
e ricorda che non conosce uomo…
Una verginità proclamata come una autentica “povertà”…
Una condizione di povertà che Dio sceglie
per esaltare il mistero del suo amore per l’umanità…
Una povertà umana che Dio elegge per le sue nozze feconde con l’umanità!
Lo Spirito Santo scenderà su di te… Scenda lo Spirito su tutti noi!

don Enrico

error: Content is protected !!