Terra, dono di Dio

Exemple

Terra, dono di Dio


I libri delle Cronache, dai quali oggi la liturgia ci dona la Parola,
sono testi che nascono da profonde delusioni:
il popolo dell’Alleanza, l’erede delle promesse,
il popolo descritto dai testi sacri, con le sue dodici tribù, sembra sparito,
la sua terra è dominata dai Persiani e il popolo ebraico non ha più un re…
Sorgono, così, inquietanti domande:
le promesse sono ancora valide? Se sì, in che modo lo sono?

Domande che sgorgano anche dall’amarissima esperienza vissuto dal popolo:
la gente uccisa, il Tempio distrutto,
le mura e i palazzi di Gerusalemme abbattuti e dati alle fiamme…

Ma la Parola non sembra mai capace di chiudersi alla speranza:
l’esilio non durerà per sempre!
Certo, i sopravvissuti di Gerusalemme, saranno schiavi di Babilonia,
ma questo sarà sino all’arrivo di un inviato dal Signore,
quello che i fatti riveleranno come il regno di Persia,
i distruttore dei Babilonesi…
L’autore delle Cronache, sa che l’esilio è finito
quando Ciro il Grande, re di Persia, ha conquistato Babilonia
ed ha emanato un editto che ha liberato gli esuli…

Tutto questo avverrà nell’anno primo di Ciro, re di Persia
esattamente settanta anni dopo la distruzione,
così come aveva detto Geremia nelle sue profezie…
Ma i settanta anni ci ricordano anche il numero del riposo,
il riposo di Dio al settimo giorno e il riposo della terra nell’anno sabbatico…

La terra secondo la Torah doveva riposare ogni sette anni,
lasciando i campi alla libera crescita dell’erba,
così che il suolo potesse riacquistare i nutrimenti perduti…
Tuttavia non si trattava solo di una buona pratica agricola:
il riposo dei sette anni ricordava che la terra appartiene a Dio
e nessuno può utilizzarla soltanto a proprio profitto…

il libro delle Cronache ci ricorda, così, che dopo settanta anni sabbatici,
la terra tornerà ed essere libera e santa,
terra per donne e uomini liberati, terra di Dio per l’umanità…
Allora Israele potrà ricominciare da capo!

Forse avremmo bisogno anche noi di un tempo sabbatico,
per recuperare la bellezza la santità della terra che abbiamo in dono da Dio?

don Enrico

error: Content is protected !!