Una storia vecchia e nuova

Exemple

Una storia vecchia e nuova


I discepoli avevano appena domandato il perché dell’odio,
un odio senza motivo, l’incomprensione e la non accoglienza
di ciò che Dio aveva previsto per il Messia di Israele…

Davanti all’inquietudine dei discepoli,
Gesù dona l’unica e autentica rassicurazione:
Gesù fa una promessa e assicura che manderà il Paraclito,
il difensore, l’avvocato dei discepoli…
Sarà lo Spirito a rendere testimonianza a Gesù:
perché ricorderà ai discepoli tutto ciò che Gesù ha detto…

Il Paraclito è, per Gesù, lo Spirito della verità,
perché introdurrà i discepoli nella “verità”,
cioè nel mistero della morte di Gesù in croce
come l’espressione suprema dell’amore di Dio per il mondo…

Ma lo Spirito Santo realizzerà la sua testimonianza
nella testimonianza dei discepoli:
solo la testimonianza dei discepoli,
la loro comprensione e interpretazione di Gesù e della sua morte di croce,
sarà vera testimonianza,
nella consapevolezza che questo testimoniare non proverrà da loro stessi,
ma dallo Spirito che prenderà dimora in loro…

Questo sarà il dono più grande di Gesù:
rendere i discepoli testimoni delle sue opere e della sua passione…
Con la potenza dello Spirito che li renderà capaci
di guardare alle opere e alla morte di Gesù,
alla luce della sua risurrezione…

L’evangelista è consapevole della differenza
fra il tempo in cui i discepoli vivevano insieme con Gesù,
e il tempo post-pasquale della comunità,
che deve fare a meno della presenza fisica di Gesù…
Ma sa bene che, ogni giorno, lo Spirito ci porta dentro
a quello che ascoltiamo da Gesù, in modo pieno, in perfetta attualità…

Le Scritture, pur antiche, ci sono donate dallo Spirito
nel nostro tempo e nella nostra storia…
E la nostra storia, sempre un po’ troppo vecchia di delusioni e fatiche,
viene, dallo Spirito, attualizzata alla perenne novità della Parola di Dio…


don Enrico

error: Content is protected !!