VOLONTARIATO

immagine-in-evidenza_volontariato

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il convegno Caritas "MILANO CENTRO: UN CUORE ATTENTO AGLI ULTIMI"

"Quando c'è un povero in città, è tutta la città che è malata"

Il convegno  “MILANO CENTRO, UN CUORE APERTO AGLI ULTIMI” , forte momento di incontro e confronto, ha aperto un dialogo fra i soggetti coinvolti creando una nuova sinergia.

È stata una mattinata intensa. Numerosi gli intervenuti che hanno potuto percepire le proporzioni sempre più ampie del disagio in città per una larga fascia di popolazione; al tempo stesso è emersa la massiccia presenza sul campo dell’associazionismo e del volontariato. Molto gradita e proficua la presenza degli operatori del Comune di Milano che hanno aiutato a comprendere il tentativo di superamento di schemi ormai troppo datati attraverso la nuova strutturazione dei servizi. Tra le righe, abbiamo anche letto che anche per il Comune di Milano l’adeguamento alla nuova realtà sociale necessita di un impulso deciso. Non c’è stato il tempo per dar voce alle riflessioni e alle domande nate dall’ascolto delle diverse testimonianze. Tuttavia nei brevi scambi nella pausa dei lavori è apparsa con chiarezza la necessità di tornare sul tema al fine di identificare una piattaforma comune e consolidare il lavoro di rete. Troppe volte rischiamo di considerare i circa tremila senza fissa dimora, gli scarti della new-economy, le vittime della crisi che non accenna a fermarsi, il grosso numero di profughi e richiedenti asilo, come un mondo a sé stante, quasi una città nella città.
Piuttosto, le parole incisive di questa mattinata sono state: comunità, villaggio, reciprocità, relazione. Parole che tendono anche a scongiurare gli eccessi di assistenzialismo che portano con sé aumento della domanda e cronicizzazione delle situazioni.


Dobbiamo investire sull’accompagnamento e leggere in ogni persona che incontriamo la domanda di inclusione e la messa in discussione del nostro sentirci diversi e “altri”. Saranno questi i temi da sviluppare presto, insieme alla precisazione delle strategie organizzative.


Mappa risorse caritative ed assistenziali presenti sul territorio dell'Area Santi Profeti

Le giornate della Carità

La Comunità Pastorale promuove due giornate all’anno per la sensibilizzazione dei fedeli alla dimensione caritativa nei tempi di Avvento e Quaresima

La San Vincenzo

Sono operative due Conferenze di San Vincenzo (una presso S. Babila e l’altra presso S. Francesco di Paola).
Oltre ad essere attente ai bisogni del territorio, sono presenti con varie iniziative presso alcune parrocchie della periferia, ed in particolare:

  • S. Curato d’Ars (visita famiglie e doposcuola)
  • S. Galdino (visita famiglie, doposcuola, laboratorio sartoria)
  • B. Maria Vergine Assunta in Bruzzano (visita famiglie, sostegno comunità Suore Poverelle)
  • S. Filippo Neri (visita famiglie, iniziative di integrazione sociale).

La Fondazione Don Carlo Costamagna

La Fondazione don Carlo Costamagna gestisce un centro diurno per adulti di diversa abilità, fornendo supporto alle loro famiglie; socializzazione, intrattenimento e lavoro.
Responsabile: Anna Ciocca

www.fondazionecostamagna.it

I CAV - Centri di Aiuto alla Vita

Attività principali:

  • due iniziative all’anno di mostra mercato presso S. Maria della Passione, a favore del Progetto Gemma, a cura del gruppo di volontarie a sostegno del CAV Ambrosiano
  • vendita delle primule in occasione della Giornata per la Vita presso S. Babila e S. Francesco di Paola a favore del CAV Mangiagalli

Per saperne di più: www.cavambrosiano.it; www.cavmangiagalli.it

Il Gruppo Volontarie di San Babila

Organizza eventi di vario genere (tornei di carte, rinfreschi, merende…) mirate alla raccolta di fondi  a sostegno di iniziative caritative e assistenziali della Comunità

Ascolto e primo intervento

Presso la chiesa di S. Pietro in Gessate e di S. Maria della Passione, in modo permanente ma informale si svolge attività di ascolto/aiuto a persone bisognose con o senza fissa dimora in cerca di qualche supporto.

Contatti

Referenti:

  • don A. Casolo: 3398700756
  • M.G. Bertolini: 3478716157

Bacheca

Avvisi..

Per cominciare subito...

alcuni modi possibili

NEWS
error: Content is protected !!