LA PRIMA LETTERA AI CORINZI DI SAN PAOLO

La Prima Lettera ai Corinzi è uno specchio ed un esempio concreto (anche se limitato e parziale) di questo impegno di Paolo per tradurre le esigenze della fede nella cultura greca, o almeno nei problemi posti dalla vivacissima e un po’ sgangherata comunità cristiana di Corinto. Attraverso la lettura di questa Lettera potremo cogliere il grande sforzo fatto dai primi missionari del Vangelo perrenderlo un messaggio comprensibile dai loro ascoltatori e capace di trasformare la mentalità e cambiare la loro vita.
Cercheremo di attualizzare la lettura di questa Lettera in rapporto alla situazione delle nostre Chiese, chiamate, all’inizio del terzo millennio, a rievangelizzare la nostra società occidentale sempre più secolarizzata. Siamo chiamati ad annunciare il Vangelo, e a concretizzarne le scelte conseguenti, in un contesto sociale in rapida evoluzione e caratterizzato dalla presenza di più culture che si sovrappongono e si contrastano tra di loro. Su tutte, comunque, si sta imponendo una cultura tecnico-scientifica e mercantile, che sembra prevalere e scardinare tutte le altre in un fenomeno di globalizzazione che coinvolge tutte le tradizioni, le culture, gli stili di vita, le identità dei popoli e delle religioni.

PDF

Comunità Pastorale Santi Profeti. Incontri biblici.  PRIMA LETTERA AI CORINZI
error: Content is protected !!