BAGLIORI E POESIA

Quante stelle ci sono nel cielo!
Eppure, i Magi
ne hanno seguita una diversa,
nuova, che per loro brillava molto di più.
Avevano scrutato a lungo
il grande libro del cielo
per trovare una risposta
ai loro interrogativi
– avevano il cuore inquieto -,
e finalmente la luce era apparsa.
Quella stella li cambiò.
Fece loro dimenticare
gli interessi quotidiani,
e si misero subito in cammino.
Diedero ascolto ad una voce
che nell’intimo
li spingeva a seguire quella luce
– è la voce dello Spirito Santo,
che opera in tutte le persone…

Papa Francesco

Ecco il mio servo, è questi l’eletto
che io vi annuncio, in cui mi delizio:
in lui dimora lo Spirito mio,
è lui che porta giustizia alle genti.
Non griderà, né alzerà la sua voce,
non farà strepito in mezzo alle piazze,
non spezzerà la canna incrinata,
non spegnerà la fiammella morente.
Proclamerà con fermezza il diritto,
non verrà meno, né mai cederà
finché non l’abbia affermato sul mondo:
la sua dottrina attendono le isole…

Anche l’apostolo a stento capiva
Come inarcava quel giorno sul mondo
L’arcobaleno di un nuovo diluvio,
e nuova usciva una vita dall’acque.
“Lascia Giovanni per ora conviene,
conviene compir ogni giustizia!”
In Lui già ora son giunti a pienezza
Giorni e millenni e leggi e oracoli

…Ora sappiamo chi è il Diletto,
nel quale il Padre si è compiaciuto;
e gode ancora le sue delizie
di stare insieme ai figli dell’uomo.
Ora lo Spirito quale colomba,
da sempre in volo su tutto il creato
ad ispirare scritture e profeti,
su lui riposa in forma corporea.
D’allora i cieli son sempre aperti,
e la sua voce a dire: Ascoltatelo
perché in lui ogni cosa è compiuta!.
E questa gioia di essere nuovi…”

David Maria Turoldo

error: Content is protected !!