La Madonna del Rosario e la statua seicentesca proveniente da San Damiano

Exemple

La Madonna del Rosario e la statua seicentesca proveniente da San Damiano

Cappella “Regina del Ss. Rosario”, Santa Maria della Passione. La statua seicentesca proviene dalla scomparsa chiesa di San Damiano in Monforte


Accadde nel 1208 o quattro anni dopo secondo altre fonti: nel convento di Poully a Domenico di Guzman, quello che conosciamo come san Domenico, appare la Madonna che in risposta alle sue preghiere consegna la Corona del Rosario e promette il suo patrocinio all’opera di predicazione del vangelo. Perché “rosario”?

Spesso Maria era rappresentata con in capo un serto di fiori, appunto una corona di rose; sono il simbolo della preghiera che i devoti innalzano a lei come un “profumo soave”.
Nell’iconografia tradizionale la Vergine consegna il Rosario a San Domenico ed anche a Santa Caterina da Siena; in realtà a Domenico è Gesù bambino, tenuto in braccio da Maria, che gli consegna la corona. Così appare anche nel quadro del santuario di Pompei meta costante di numerosissimi pellegrini. In realtà il quadro originario non recava la figura della santa senese bensì quella di Santa Rosa! Facile pensare che le preghiere raccolte come una corona di rose, abbiano costituito un richiamo a quella santa che del fiore porta il nome.

La devozione alla Madonna del Rosario è presente anche nella comunità pastorale Santi Profeti: in S. Maria della Passione è venerata la Vergine del Rosario la cui rappresentazione lignea è collocata nella seconda cappella della navata destra. Si tratta di un’opera bellissima e preziosa proveniente dalla demolita chiesa di San Damiano che sorgeva presso quello che oggi è l’angolo Monforte-Visconti di Modrone lato sud.

 

La chiesa scomparsa di San Damiano in Monforte

 

 

 

 

 

“Vera effigie della S.ma Vergine del Rosario, eretta dalla pietà dell’Ill.ma Sig. Contessa Ippolita Visconte Borromea, nella Chiesa di S. Damiano de RR. PP. Agostiniani Scalzi, e da essi alla medesima dedicata” “Carlo Pietra dis. – Cesare Laurentio fece”, 1670, statua”. Collezione Stampe Storiche “A. Bertarelli”, Comune di Milano.

 

 

 

 

 

error: Content is protected !!