Una moneta e ben di più…

Una moneta e ben di più…


Strana alleanza quella di Farisei ed Erodiani:
si combattevano intorno alle leggi della purità rituale,
ma ora sono alleati nel cercare di tendere un imbarazzante tranello a Gesù…
Il loro intento è di esporlo ad una pericolosa alternativa:
un atteggiamento legalista verso il potere politico,
oppure l’ipotesi di insubordinazione patriottica o addirittura religiosa…

Interessante la premessa adulatoria di questa gente:
sei veritiero e non guardi in faccia a nessuno…
Non si accorgono di essere già precipitati nella menzogna:
Gesù non è un giudice impassibile di fredde sapienze mondane…

Gesù vuole bene alla gente, chiunque sia la persona che incontra!
Gesù vuole bene anche a questi stessi Farisei ed Erodiani,
altrimenti non si attarderebbe nel discorrere con loro…

Quei Farisei ed Erodiani credevano di aver trovato il modo
di metterlo finalmente in difficoltà…
E gli chiedono dunque: È lecito o no pagare il tributo a Cesare?
con un’insistenza tipica di Marco: Lo dobbiamo dare o no?

Il metodo di Gesù nel rispondere è – e per sempre rimane –
di una novità evangelica assoluta…
Per Gesù c’è un elemento decisivo di confronto e di giudizio,
assente nella domanda di Farisei ed Erodiani:
tutto va considerato nella presenza e nella signoria di Dio nella vita del credente!

A fondamento della questione
vi è il mistero di Dio, e la sua opera per noi e tra noi:
il mondo per un credente è un luogo affidato a lui – a noi – da Dio stesso,
a tutti, con compiti e responsabilità diversi….
La vita umana è il coltivare e custodire la creazione,
il giardino delle origini dato ai progenitori…

Il fine di tutto è la restituzione a Dio di ciò che è suo,
e, come ci rivela Gesù, la restituzione di noi stessi…

Così, Gesù chiede ai suoi discepoli un rapporto limpido con il potere,
esige che facciano la loro parte per contribuire al bene di tutti
senza scappatoie, sotterfugi, pretesti…
E chiede anche un atteggiamento conseguente, un’analoga serietà
nel rapporto con Dio, il Padre suo e nostro…

don Enrico

 

error: Content is protected !!