Sequela

Exemple

Sequela


Quante volte decidiamo di seguire Gesù!

E vorremmo, per questo, una vita un po’ più facile…
Vorremmo rifugi caldi e comodi che ci accolgano quando siamo esausti,
e una tana in cui rinchiuderci quando le avversità e i contrasti aumentano…

Ma Gesù non ci illude:
quella che offre ai suoi discepoli non è decisamente una vita facile…

È solo lui, Gesù, l’unico rifugio in qualsiasi momento della vita,
anche nel mezzo delle tempeste…

Seguire Gesù è scegliere una via esigente:
lui sembra non aver rispetto per i legami familiari,
per le relazioni con quelli che sono del nostro stesso sangue,
per i vincoli saldi istituiti dalla parentela…

Quando lui chiama sembra esigere che si lasci tutto:
casa e campi, lavoro e famiglia:
nulla può contare più di lui e del suo amore,
nessun legame può trattenere dal seguirlo subito, donandosi interamente…

Gesù non consente neppure ritardi e indugi:
chi vuol prendere il tempo per dare le feste d’addio,
chi si volge indietro afferrato dalla nostalgia e dal dubbio,
non fanno per lui, non sono adatti al regno di Dio…

Gesù vuole discepoli decisi, pronti a tutto per il Regno;
cerca uomini e donne disposti a faticare, a soffrire, ad amare,
disposti a far fronte agli ostacoli, ai contrasti e alle persecuzioni.

Ma Gesù non li lascia mai soli:
è lui ad aprire la strada volgendosi deciso verso Gerusalemme,
è lui a portare per primo la croce…

Gesù, rimane sempre accanto a chi decide di seguirlo:
compagno di viaggio, amico sicuro,
maestro premuroso, fratello pieno di misericordia…

E chi segue Gesù comprende di non aver perso nulla;
comprende di aver ritrovato tutto in una autentica libertà
non si vuol più possedere nulla e nessuno,
ma tutto e tutti diventano condivisione e dono, per un autentico servizio a tutti…

don Enrico

error: Content is protected !!